lettera ad un funzionario del comune di Milano…quella dell’expo

 

Continua l’odissea di Luisa,tra assurdi burocratici e la valutazione di un progetto di Vita negata. La personalizzazione dell’intervento, per comodità amministrative, è un sogno,l’amministratore di sostegno (quelli che lo sono e si sporcano le mani e non ne parlano solo  ) deve fare i salti mortali per garantire diritti e un benessere possibile al suo beneficiario. Usato dai Comuni,per coprire inefficienze e carenze d’organico nei servizi sociali,promosso dalle associazioni ,tollerato,ma non valorizzato,  dagli enti gestori …

“Gentile,

alfine di definire la retta di compartecipazione alla spesa, Le chiedo se è necessario produrre l’isee ( ora dsu ) come da legislazione vigente dal gennaio 2015,tenuto conto che la signora è disabile dalla nascita ,l’ultima determina comunale dei vostri colleghi dell’area disabili,riconosceva alla signora,senza applicare la dsu, a mio parere in maniera impropria,il mantenimento di € 180 al mese per le spese personali,ieri mi è stato detto che in rsa la signora ha diritto a € 120… Mi permetto di far presente che,le esigenze di vita della Signora in 24 ore non sono cambiate…

in attesa di un incontro per ottenere delucidazioni porgo cordiali saluti “
IMAG0017
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...