Verbale riunione Polo Nord del 24 febbraio 2015

Presenti: Gisella Rossini, Davide Motto (coop. Lotta), Laura Belloni (coop. Diapason), Lucia Piccinni (ass. Sorriso), Simona Muzzetta (Cascina Biblioteca), Donata Scannavini, Beppe Bellanca e Anna Ghezzi (Casa alla Fontana)

O.d.g.

Rapporto tra Rete Includendo e Poli per la disabilità della città metropolitana
Situazione del Polo Nord e prospettive future
Aggiornamenti
Con la Rete Includendo, dopo il convegno “Immaginabili risorse” del 28 novembre scorso, sono emersi alcuni nodi problematici circa le modalità con cui proseguire un percorso comune e la gestione delle risorse: Il polo nord esprime il desiderio di essere coinvolto potendo portare la propria specificità della città metropolitana nel confronto con altre reti del nord Italia.
Esprime anche la necessità di pensare alla rete includendo come rete più democratica dove eventi e riflessioni siano comuni e coordinati da tutti, non riconoscendo la necessità di formazione all’interno della rete. Il prossimo incontro tra i referenti dei Poli della città metropolitana proverà ad affrontare questo tema a partire proprio dalle considerazioni emerse in tutti i poli, con l’obiettivo di restiuire poi alla rete includendo il proprio posizionamento.

Il Polo Nord ha proposto a dicembre al Consiglio di Zona 9 di formalizzare con una delibera il ruolo del Polo come un luogo di raccolta e di espressione delle risorse e criticità intorno ai cittadini con disabilità della zona 9; la delibera potrebbe essere anche lo strumento con cui proporsi anche nei comuni limitrofi e parte della città metropolitana. Era stato un incontro di presentazione, si attende una risposta da parte del CdZ9.

Si sente forte l’esigenza di un ripensamento comune intorno al senso di appartenenza di ciascuna realtà alla rete del polo, per ipotizzare anche quali prospettive e obiettivi darsi per il futuro. Si chiede a tutte le associazioni/enti/relatà aderenti al polo di esprimere i propri intenti

Si vorrebbe partecipare ad un bando ciessevi, per proporre un progetto di scambio e conoscenza delle realtà della zona e del nord milano, sostenere dei momenti di socializzazione e incontro tra persone, familiari e operatori, ma è necessario che ci si esprima su questa ipotesi e si individui un’associazione disponibile a porsi come capofila.

Anna presenta un progetto di piattaforma web “Piacere, Milano” “, un progetto ideato dall’agenzia di comunicazione Clinc, realizzato e implementato insieme al gruppo di comunicazione Altavia, con le cooperative La Cordata e Spazio Aperto Servizi- E’ possibile offrire ospitalità ai visitatori dell’expo provenienti da tutta Italia e/o dall’estero, per far conoscere un pezzo di città che non si trova nei circuiti turistici, ma frequentati e conosciuti dalle persone del quartiere; ci è sembrata una bella possibilità anche per le persone con disabilità che possono fare da ‘guide turistiche’ del quartiere, preparare un pranzo, un laboratorio, ….

Un modo per aprire i servizi e creare inclusione sociale nei nostri quartieri. Iscrizione gratuita HYPERLINK “http://www.piaceremilano.it/” http://www.piaceremilano.it/

..Anche solo conoscere queste opportunità è un modo di fare rete, un modo per rendere più aperti e inclusivi i luoghi frequentati da tante persone con disabilità, un luogo per sostenerci come organizzazioni…
Ci aggiorniamo nella prossima riunione che sarà

Lunedì 13 aprile alle ore 14.00
Presso la cooperativa Lotta contro l’emarginazione
Via Lacerra 122, Sesto S. G.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...