vanzago: una nuova residenza da settembre

Vi informiamo che nell’autunno 2011 la Cooperativa Sociale “Cura e Riabilitazione” costituirà il Centro Abi(li)tativo “Ludovico Necchi”.  La struttura consentirà la realizzazione di nuovi servizi a completamento dell’offerta già prestata nel Centro Servizi per l’Autonomia “Enrico Beltrami”.

Lo stabile si trova a Vanzago, in Via Monasterolo. I lavori di edificazione sono conclusi, sta procedendo l’arredo dei locali, e si avvierà a breve la comunicazione preventiva d’esercizio agli Enti preposti.

Mi preme comunicare che il Centro prevede la costituzione di una Comunità di Accoglienza Residenziale per persone disabili: “Struttura residenziale di accoglienza, pubblica o privata, per disabili la cui fragilità non sia compresa tra le fragilità riconducibili al sistema socio sanitario. Gli interventi educativi e sociali sono assicurati in forma continuativa […] La Comunità di accoglienza residenziale è struttura di carattere sociale nella quale vengono ospitati disabili con diversi gradi di fragilità […] Funzionamento annuale, 365gg” (DGR. 20763 del 16/02/2005 – Allegato B).

L’appartamento consente la presa in carico di 9 persone.

Rimango a disposizione per qualunque richiesta di chiarimento o approfondimento, per inviare materiale informativo, per raccogliere eventuali segnalazioni di utenza, per individuare forme di collaborazione con il Suo Ente di riferimento.

Mi può quindi contattare al numero 02/93540224,

o all’indirizzo di posta elettronica cristina.stefanin@curaeriabilitazione.org

Mi sembra però utile fornire immediatamente due informazioni rilevanti:

-è opportuno che la presa in carico nella Comunità si integri con un impegno diurno quotidiano nei giorni feriali (centro diurno, lavoro, scuola, etc.). Le ricordo al riguardo che la Cooperativa dispone in Vanzago del CDD Beltrami dal 2007, dello SFA Beltrami dal 2008, e a breve del nuovo CSE Necchi.

-la quota di frequenza della Comunità viene calibrata secondo la necessità o meno di procedere alla presa in carico diurna; la retta per la Comunità si differenzia cioè in base al monte-ore: 16 h/die o 24 h/die.

Vanzago, 14 giugno 2011

La Coordinatrice

Dott.ssa Cristina Stefanin

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...